E’ stata una seconda prova della Spring Challenge Ciclismoweb decisamente frizzante quella che ha fatto segnare lo straordinario bis del piemontese Domenico Cirlincione (Vigor). Sul circuito virtuale valido per il GP Liberazione Città di Massa che ricalca il percorso di Innsbruck, ripetuto per ben quattro volte, sono stati in molti a tentare l’allungo sin dalle prime battute di gara. Un ritmo altissimo quello tenuto dai migliori di giornata che si sono giocati il tutto per tutto allo sprint.

Domenico Cirlincione (Vigor) ha preceduto di un soffio Giovanni Cioni (Valdarno) aggiudicandosi così l’edizione virtuale del Gp Liberazione Città di Massa, a completare il podio dell’edizione virtuale, Federico Fantozzi (As Roma Coratti).

“Questa virtuale vuole essere una sorta di anteprima della gara vera che vorremmo comunque allestire nei prossimi mesi” ha sottolineato il presidente del Gs Turano Simone Cantarelli . “Anche se virtuale è sempre una gara, quindi i complimenti a tutti i partecipanti, un plauso al vincitore che lo aspettiamo alla partenza della gara reale per consegnargli il giusto riconoscimento della gara vinta. Il ringraziamento, a nome di tutto il gruppo GS Turano, va al supporto degli amici di ciclismoweb.net e ciclismo.live per averci fatto passare un ora nel clima ciclistico nel nostro giorno di gara ed al pubblico nella speranza che si siano divertiti. “

Ordine d’arrivo ufficioso Juniores – Gp Liberazione Città di Massa (Virtual Race) – Massa:
1° Domenico Cirlincione (Vigor)
che compie i 35,2 km in 43’32” alla media di 5,5 w/kg
2° Giovanni Cioni (Valdarno)
3° Federico Fantozzi (As Roma Coratti) a 1’39”
4° Mattia Sormani (Us Biassono)
5° Riccardo Djordjevic (Valdarno) a 1’40”
6° Lorenzo Rinaldi (Vigor)
7° Lorenzo Trincheri (Ucla 1991) a 1’45”
8° Gabriel Fede (GB Junior Team) a 1’59”
9° Denis Tanushi (Scap Trodica di Morrovalle) a 2’07”
10° Daniel Quaglietti (Big Hunter) a 2’23”
11° Marco Ravaioli (Deka Riders)
12° Alex Tappeiner (Work Service Romagnano)
13° Riccardo Palumbo (Big Hunter)
14° Fabio Mansani (Livorno Cycling Team)
15° Lorenzo Iacchi (Team Franco Ballerini)
16° Lorenzo Ferroni (Industrial Moro)
17° Eric Paties Montagner (Work Service Romagnano)
18° Nicholas Calipa (Andora)
19° Andrea Candeago (Bettini Bike)
20° Pietro Mattio (Vigor)
21° Giovanni Gazzola (Campana Imballaggi Rotogal)
22° Matteo Montefiori (Italia Nuova Borgo Panigale)
23° Francesco Vai (Rostese Giant)
24° Enrico Zanetti (Work Service Romagnano)
25° Dennis Franceschini (Work Service Romagnano)
26° Lorenzo Rimmaudo (Esperia Piaschi)
27° Samuele Gambini (Scap Trodica di Morrovalle)
28° Giacomo Aimar (Rostese Giant)
29° Edoardo Coltelli (Uc Casano)
30° Filippo Caimmi (Scap Trodica di Morrovalle)

X